NOVITA’ BONUS MOBILI 2022 LA DIRETTIVA DELL’AGENZIA DELLE ENTRATE

NOVITA’ BONUS MOBILI 2022 LA DIRETTIVA DELL’AGENZIA DELLE ENTRATE

BONUS MOBILI  2022


Si può usufruire della detrazione Irpef del 50% per l’acquisto di mobili e di grandi elettrodomestici destinati ad arredare un immobile oggetto di interventi di recupero del patrimonio edilizio. 

1) Come ottenere il bonus

La detrazione si ottiene indicando le spese sostenute per l’acquisto degli arredi nella dichiarazione dei redditi  (modello 730)  e spetta unicamente al contribuente che usufruisce della detrazione per le spese di intervento di recupero del patrimonio edilizio. Per esempio, se le spese per ristrutturare l’immobile sono state sostenute soltanto da uno dei coniugi e quelle per l’arredo dall’altro, il bonus per l’acquisto di mobili o  elettrodomestici non spetta a nessuno dei due.

2) QUANDO SI PUÒ AVERE

Per avere l’agevolazione è indispensabile realizzare un intervento di recupero del patrimonio edilizio (vedi più avanti gli interventi ammessi)  Questo intervento, inoltre, deve essere iniziato a partire dal 1° gennaio 2021 
La detrazione spetta anche quando i beni acquistati sono destinati ad arredare un ambiente diverso dello stesso immobile oggetto di intervento edilizio.

Quando si effettua un intervento sulle parti condominiali (per esempio, guardiole, appartamento del portiere, lavatoi), i condòmini hanno diritto alla detrazione, ciascuno per la propria quota, solo per i beni acquistati e destinati ad arredare queste parti. Il bonus non è concesso, invece, se acquistano arredi per la propria abitazione.

 

3)DATE E TEMPI PER USUFRUIRE DEL BONUS 

Per ottenere il bonus è necessario che la data dell’inizio dei lavori preceda quella in cui si acquistano i beni. Non è fondamentale, invece, che le spese di recupero del patrimonio edilizio siano sostenute prima di quelle per l’arredo dell’immobile.

La data di avvio dei lavori può essere dimostrata, per esempio, da eventuali
abilitazioni amministrative o dalla comunicazione preventiva all’Asl, se è obbligatoria.
Per gli interventi che non necessitano di comunicazioni o titoli abilitativi, è sufficiente
una dichiarazione sostitutiva di atto di notorietà.

Se l’acquisto dei mobili e grandi elettrodomestici è destinato ad un unico immobile
facente parte di un edificio interamente ristrutturato da imprese di costruzione o
ristrutturazione immobiliare e da cooperative edilizie, per data di “inizio lavori” si
intende la data di acquisto o di assegnazione dell’immobile.

4) GLI INTERVENTI EDILIZI NECESSARI PER AVERE LA DETRAZIONE:

manutenzione straordinaria, restauro e risanamento conservativo, ristrutturazione
edilizia su singoli appartamenti. I lavori di manutenzione ordinaria su singoli
appartamenti (per esempio, tinteggiatura di pareti e soffitti, sostituzione di pavimenti,
sostituzione di infissi esterni, rifacimento di intonaci interni) non danno diritto al bonus
ricostruzione o ripristino di un immobile danneggiato da eventi calamitosi, se è stato
dichiarato lo stato di emergenza

Come precisato dall’Agenzia delle entrate nella circolare n. 30/2020, il bonus mobili spetta
anche ai contribuenti che usufruiscono del Sismabonus

ESEMPI DI LAVORI SU SINGOLI APPARTAMENTI  CHE DANNO DIRITTO AL BONUS
Manutenzione straordinaria
• installazione di ascensori e scale di sicurezza
• realizzazione dei servizi igienici
• sostituzione di infissi esterni con modifica di materiale o tipologia di infiss• rifacimento di scale e rampe
• realizzazione di recinzioni, muri di cinta e cancellate
• costruzione di scale interne
• sostituzione dei tramezzi interni senza alterazione della tipologia dell’unità immobiliare
Rientrano nella manutenzione straordinaria:
• gli interventi finalizzati all’utilizzo di fonti rinnovabili di energia, ad esempio
* l’installazione di una stufa a pellet o di impianti dotati di generatori di calore
alimentati da biomasse combustibili
* l’installazione o l’integrazione di un impianto di climatizzazione invernale ed estiva a pompa di calore
* la sostituzione della caldaia, in quanto intervento diretto a sostituire una componente  essenziale dell’impianto di riscaldamento.

 

Ristrutturazione edilizia
• modifica della facciata
• realizzazione di una mansarda o di un balcone
• trasformazione della soffitta in mansarda o del balcone in veranda
• apertura di nuove porte e finestre
• costruzione dei servizi igienici in ampliamento delle superfici e dei volumi esistenti
Restauro e risanamento conservativo
• adeguamento delle altezze dei solai nel rispetto delle volumetrie esistenti

Non sono compresi tra gli interventi che danno diritto al bonus mobili ed elettrodomestici:
* quelli finalizzati all’adozione di misure dirette a prevenire il rischio del compimento di
atti illeciti da parte di terzi (a meno che, per le loro particolari caratteristiche, non siano
anche inquadrabili tra gli interventi edilizi di manutenzione ordinaria, manutenzione
straordinaria, restauro o risanamento conservativo, ristrutturazione edilizia)
* la realizzazione di posti auto o box pertinenziali.

 

5) PER QUALI ACQUISTI

per esempio:

cucine

letti,

armadi,

cassettiere,

librerie,

scrivanie,

tavoli,

sedie,

comodini,

divani,

poltrone,

credenze,

materassi,

apparecchi di illuminazione.

È escluso l’acquisto di porte, pavimentazioni (per esempio, il parquet), tende e tendaggi, altri complementi di arredo

PER L’ACQUISTO DI GRANDI ELETTRODOMESTICI 

di classe energetica non inferiore alla classe A per i forni, alla classe
E per le lavatrici, le lavasciugatrici e le lavastoviglie, alla classe F
per i frigoriferi e i congelatori, come rilevabile dall’etichetta
energetica. L’acquisto è comunque agevolato per gli
elettrodomestici privi di etichetta, a condizione che per essi non ne
sia stato ancora previsto l’obbligo.
Rientrano nei grandi elettrodomestici, per esempio: frigoriferi,
congelatori, lavatrici, lavasciuga e asciugatrici, lavastoviglie,
apparecchi per la cottura, stufe elettriche, forni a microonde,
piastre riscaldanti elettriche, apparecchi elettrici di riscaldamento,
radiatori elettrici, ventilatori elettrici, apparecchi per il
condizionamento.

Tra le spese da portare in detrazione si possono includere quelle di trasporto e di
montaggio dei beni acquistati.

6). L’IMPORTO DETRAIBILE

Indipendentemente dall’importo delle spese sostenute per i lavori di recupero del
patrimonio edilizio, la detrazione del 50% va calcolata su un importo massimo

di 10.000 euro per l’anno 2022

di 5.000 euro per gli anni 2023 e 2024

riferito, complessivamente, alle spese sostenute per l’acquisto di mobili e grandi elettrodomestici. La detrazione deve essere ripartita tra gli aventi diritto in dieci quote annuali di pari importo

Il limite dei 10.000 euro (5.000 euro per gli anni 2023 e 2024) riguarda la singola
unità immobiliare, comprensiva delle pertinenze, o la parte comune dell’edificio
oggetto di ristrutturazione. Quindi, il contribuente che esegue lavori di ristrutturazione
su più unità immobiliari avrà diritto più volte al beneficio.

Per avere la detrazione sugli acquisti di mobili e di grandi elettrodomestici occorre effettuare i pagamenti con bonifico o carta di debito o credito.
Non è consentito, invece, pagare con assegni bancari, contanti o altri mezzi di pagamento.

NOVITA' BONUS MOBILI 2022 LA DIRETTIVA DELL'AGENZIA DELLE ENTRATE

IL PDF COMPLETO CON LA GUIDA DELL’AGENZIA DELLE ENTRATE 

 

CLICCA QUI PER: ARREDI COMPLETI A PARTIRE DA € 15.000 

NOVITA' BONUS MOBILI 2022

Gli arredatori di Domus arredi vi attendono in negozio a Lissone per creare una proposta personalizzata.

Per appuntamento potete telefonare a 039794790  oppure scrivere a info@domusarredi.it

 

DOMUS ARREDI VIA PASCOLI 39 LISSONE (MB)

come raggiungere il negozio  

Rivivi il Fuorisalone 2021 grazie allo sguardo di 50 reporter selezionati

Rivivi il Fuorisalone 2021 grazie allo sguardo di 50 reporter selezionati.

Scopri perché Milano è la capitale del Design!!!!!

Rivivi il Fuorisalone 2021

Fuorisalone.it, in occasione della Milano Design Week 2021, insieme al partner Pyxie ha presentato Design LIVE – LIVE Design.

Un progetto dedicato alla promozione di video pillole sul meglio degli eventi e delle installazioni viste al Fuorisalone grazie al punto di vista privilegiato di cinquanta reporter selezionati.

Il progetto ha coinvolto una selezione di: aziende, distretti, volti noti e studenti delle università di design e arti visive .

Attraverso l’uso dell’applicazione Pyxie pote vedere il meglio degli eventi in programma tramite Fuorisalone TV e i canali social..

Clicca sull’immagine qui sotto ed accedi ai video e Rivivi il Fuorisalone 2021

Rivivi il Fuorisalone 2021

Design LIVE – LIVE Design è stato possibile grazie al contributo di Regione Lombardia attraverso il Bando DEMO – Iniziative ed Eventi di Design e Moda.

Il bonus smart working 2021

Il bonus smart working 2021: Un voucher per comprare sedie e scrivanie

POSTAZIONE SMART WORKING INTEGRATA NEL SOGGIORNO

Un voucher per comprare sedie e scrivanie a misura di smart working. Questa una delle novità del Decreto Sostegni recentemente convertito in legge. Tra gli emendamenti approvati dalle Camere infatti è stata inserita la proroga per l’intero 2021 dell’aumento a 516,46 euro dei cosiddetti «fringe benefits» ovvero una forma di retribuzione non in denaro che viene concessa dalla aziende ai dipendenti. Raddoppia quindi per le aziende per tutto il 2021 la quota di welfare aziendale esentasse e quindi si ampliano i servizi o i beni da offrire al personale. Tra questi rientrano scrivanie, sedie e lampade per il lavoro da casa.

SOLUZIONE ANGOLRE PER  POSTAZIONE SMART WORKING

Il bonus smart working 2021 è stato prorogato fino al 31 dicembre 2021, sia per i lavoratori della Pubblica Amministrazione sia per quelli del settore privato.

LIBRERIA CON  POSTAZIONE SMART WORKING

Con questo contributo erogato dall’azienda, il dipendente può allestire all’interno della propria casa un spazio adibito allo smart working

ARMADIATURA CON SCRIVANIA E LIBRERIA INTEGRATA

Il bonus dovrà essere chiesto espressamente al proprio datore di lavoro, al fine di migliorare le condizioni di lavoro presso la propria abitazione.

L’art. 51, comma 3 del TUIR (Testo Unico sulle Imposte sui Redditi) regolamenta questa tipologia di contributi

Domus arredi Propone , anche su misura, soluzioni postazioni smart working

info e preventivi scrivendo a info@domusarredi.it

Ti aspettiamo in negozio (1500 mq su 4 piani) 

Domus arredi

Via Pascoli 39 Lissone 

Per appuntamento tel 039794790 

POLDINA LAMPADA DA TAVOLO portatile e ricaricabile

POLDINA LAMPADA DA TAVOLO portatile e ricaricabile: da soli o in compagnia, fedele complice per più di 9 ore.

Lampada ricaricabile da tavolo, con corpo in alluminio verniciato, diffusore in policarbonato e fonte luminosa a LED. La collezione Poldina ha un grado di protezione IP54 che la rende adatta sia all’uso interno che esterno. La durata della batteria è garantita per più di 9 ore.

UN MONDO DI COLORI PER ILLUMINARE LA TUA CASA E IL TUO GIARDINO O IL TUO TERRAZZO …  un’ottima idea SENZA FILO !!!!!!!! ma CON TANTA LUCE !!!!

poldina lampada colorata

Una luce calda capace di regalare romanticismo ai tuoi momenti più belli. Ovunque ti trovi, porta con te Poldina per creare l’atmosfera perfetta.

9 ORE DI LUCE GARANTITA E UNA FACILE E VELOCE RICARICA 

lampada poldina caratteristiche tecniche

DISPONIBILE ANCHE  NELLA VERSIONE DA TERRA

POLDINA PIANTANA

La luce dei tuoi sogni è come una candela magica, porta la luce anche dove non te l’aspetti

Acquistala da Domus arredi

Via Pascoli 39 Lissone (MB)

tel 039794790

www.domusarredilissone.it

info@domusarredilissone.it

 

nuove etichette energetiche elettrodomestici dal 1 marzo 2021

nuove etichette energetiche elettrodomestici dal 1 marzo 2021

Perché le etichette energetiche sono cambiate?
Introdotte per la prima volta 20 anni fa, le etichette di efficienza energetica attribuivano a un prodotto

  • una A, in caso di massima efficienza energetica
  • una F, in caso di bassa efficienza

e hanno incoraggiato i produttori a promuovere l’innovazione attraverso l’uso di tecnologie sempre più efficienti dal punto di vista energetico. Con il tempo, lo schema si è evoluto ed è diventato decisamente difficile “da interpretare”  fino a includere le classi A+, A++ e A+++ , A -20% A -30% che stava ad indicare un consumo inferiore del 30 rispetto alla classe A .. Insomma un vero CAOS, generando  confusione tra i consumatori.

A partire dal 1 marzo 2021

le classi A+, A++, A+++ per frigoriferi (inclusi i modelli con cantina), lavatrici, lavasciuga e lavastoviglie saranno eliminate.

nuove etichette energetiche elettrodomestici dal 1 marzo 2021

Il nuovo sistema di valutazione dell’efficienza energetica utilizzerà soltanto una scala dalla A alla G: il livello migliore sarà indicato dalla classe A e il colore verde scuro mentre il livello più basso sarà indicato dalla classe G e il colore rosso. Inizialmente, la classe A non verrà utilizzata e saranno presenti poche classi B e C: lo scopo è quello di lasciarle libere per i prossimi sviluppi tecnologici in materia di risparmio energetico. Le nuove regole varranno sia per i consumatori europei che per alcuni Paesi extra UE (ad es. Norvegia, Svizzera).

Tutti gli elettrodomestici saranno omologati in base ai nuovi criteri europei, utilizzando sistemi più precisi per il rilevamento dei consumi di energia e dell’efficienza dei dispositivi, per fornire valori più accurati sulle prestazioni energetiche dei prodotti. Le informazioni complete saranno disponibili all’interno del database europeo EPREL, accessibile scansionando il QR Code presente sulla nuova etichetta, per conoscere ogni aspetto dell’elettrodomestico e verificare i dati riportati nell’etichetta.

nuove etichette energetiche elettrodomestici dal 1 marzo 2021

Periodo di transizione

A partire dal 1 marzo e fino al 30 novembre 2021 le nuove etichette energetiche saranno affiancate a quelle vecchie, così i consumatori potranno gradualmente abituarsi al sistema di classificazione. Solo dal primo dicembre 2021 le vecchie etichette scompariranno del tutto.

Vi attendiamo nel nostro showroom VENETA CUCINE DOMUS ARREDI per visionare i nuovi elettrodomestici e conoscere insieme le nuove classificazioni energetiche

DOMUS ARREDI

VIA PASCOLI 39  LISSONE (MB) tel 039794790

info@domusarredilissone.it

WWW.DOMUSARREDILISSONE.IT

 

BONUS MOBILI 2021 SALE IL PLAFOND A 16.000 EURO

BONUS MOBILI 2021 SALE IL PLAFOND A 16.000 EURO PER ACQUISTO ARREDI 

Si può usufruire di una detrazione Irpef del 50% per l’acquisto di mobili e di grandi elettrodomestici di classe non inferiore alla A+ (A o superiore per i forni e lavasciuga), destinati ad arredare un immobile oggetto di ristrutturazione.

 

L’agevolazione spetta  per gli acquisti effettuati nel 2021, e potrà essere richiesta  da chi realizza un intervento di ristrutturazione edilizia iniziato a partire dal 1° gennaio 2020.

BONUS MOBILI 2021 SALE IL PLAFOND A 16.000 EURO

La detrazione va ripartita  in dieci quote annuali di pari importo ed è calcolata su un ammontare complessivo di  16.000 euro.

Per usufruire dell’agevolazione è necessario che la data di inizio lavori sia anteriore a quella in cui sono sostenute le spese per l’acquisto di mobili e di grandi elettrodomestici.

Il contribuente che esegue lavori di ristrutturazione su più unità immobiliari avrà diritto al beneficio più volte. L’importo massimo di spesa va, infatti, riferito a ciascuna unità abitativa oggetto di ristrutturazione.

Quali beni

La detrazione spetta per le spese sostenute fino al 31 dicembre 2021 per l’acquisto di

  • mobili nuovi
  • grandi elettrodomestici nuovi di classe energetica non inferiore alla A+, (A o superiore per i forni e lavasciuga), per le apparecchiature per le quali sia prevista l’etichetta energetica.

A titolo esemplificativo, rientrano tra i mobili agevolabili letti, armadi, cassettiere, librerie, scrivanie, tavoli, sedie, comodini, divani, poltrone, credenze librerie, postazioni smart working, cucine componibili, nonché i materassi e gli apparecchi di illuminazione che costituiscono un necessario completamento dell’arredo dell’immobile oggetto di ristrutturazione.

Non sono agevolabili, invece, gli acquisti di porte, di pavimentazioni (per esempio, il parquet), di tende e tendaggi, nonché di altri complementi di arredo.

Nell’importo delle spese sostenute per l’acquisto di mobili e grandi elettrodomestici possono essere considerate anche le spese di trasporto e di montaggio dei beni acquistati, purché le spese stesse siano state sostenute con le modalità di pagamento richieste per fruire della detrazione (bonifico, carte di credito o di debito, finanziamento a rate). non è necessario utilizzare quello (soggetto a ritenuta) appositamente predisposto da banche e Poste S.p.a. per le spese di ristrutturazione edilizia.

I documenti da conservare sono:

  • l’attestazione del pagamento
  • le fatture di acquisto dei beni, riportanti la natura, la qualità e la quantità dei beni e dei servizi acquisiti.

Lo scontrino che riporta il codice fiscale dell’acquirente, insieme all’indicazione della natura, della qualità e della quantità dei beni acquistati, è equivalente alla fattura.

Vi aspettiamo in negozio (Domus arredi via Pascoli 39 Lissone) per proporvi i nostri pacchetti arredo 

    Il tuo nome (richiesto)

    La tua email (richiesto)

    Oggetto

    Piantina (Inviaci la tua piantina se vuoi un preventivo gratuito)

    Il tuo messaggio

     

    link al sito dell’agenzia delle entrate 

    ARREDAMENTO: Dal progetto alla realizzazione

    ARREDAMENTO: Dal progetto alla realizzazione. Qui di seguito alcune realizzazioni di Domus arredi Via Pascoli 39 Lissone 

     

    1) APPARTAMENTO DA RISTRUTTURARE

    Stato iniziale dell’immobile

    Progettazione nuovi arredi e indicazione al cliente nuova impiantistica

    ARREDAMENTO: Dal progetto alla realizzazione

    RISULTATO FINALE !!!  montaggio appena terminato!!

    2) APPARTAMENTO NUOVA COSTRUZIONE 

    PROGETTAZIONE CUCINA : 

    REALIZZAZIONE in fase di montaggio : 

     

    PROGETTAZIONE SOGGIORNO: 

    REALIZZAZIONE in fase di montaggio : 

    3) TAPPEZZERIA PER PARETE  

    APPENA TERMINATA LA POSA DELLA CARTA DA PARATI 

     

    4) COMPLETO CAMBIO DI “MOOD” APPARTAMENTO CENTRO MILANO

     

    PROGETTO CARTA DA PARATI 

    APPENA TERMINATA LA POSA DELLA CARTA DA PARATI E DELLA PARATE DIVISORIA IN VETRO

     

    Domus arredi progetta e realizza il tuo nuovo arredo

    Gli arredatori ti  aspettano nello showroom di Lissone per visionare gli arredi e realizzare il progetto in 3D.  Domus arredi propone anche la possibilità di organizzare appuntamenti online  in diretta SKYPE . Info e appuntamenti scrivendo a info@domusarredilissone.it 

    DOMUS ARREDI

    VIA PASCOLI 39

    20851 LISSONE (MB) TEL 039794790

    www.domusarredilissone.it

    info@domusarredilissone.it

      Il tuo nome (richiesto)

      La tua email (richiesto)

      Oggetto

      Piantina (Inviaci la tua piantina se vuoi un preventivo gratuito)

      Il tuo messaggio

      ALCUNE IMMAGINI DELLO SHOWROOM DI DOMUS ARREDI LISSONE

      veneta cucine Lissone
      Show room Domus arredi /Veneta cucine   Via Pascoli 39 Lissone
      4 piani di arredi: cucine, camere, soggiorni, camerette, area relax Materassi Dorelan
      Cucina modello Milano Veneta Cucine
      ARREDAMENTO: Dal progetto alla realizzazione
      Domus arredi propone mille idee “salvaspazio”
      Camerette anche su misura

        Il tuo nome (richiesto)

        La tua email (richiesto)

        Oggetto

        Piantina (Inviaci la tua piantina se vuoi un preventivo gratuito)

        Il tuo messaggio

         

         

        Black Friday Calligaris 2020 sino al 13 dicembre

        Black Friday Calligaris 2020

        Black Friday Calligaris 2020

        SCRIVI A INFO@DOMUSARREDILISSONE.IT

        dal 4 al 13 dicembre 2020

        PRENOTA IL TUO PRODOTTO CALLIGARIS CON LO SCONTO DEL 25% 

        Domus arredi 

        Via Pascoli 39 

        Lissone (MB)

        tel 039794790 

        Black Friday Calligaris 2020

        Black Friday Calligaris 2020

          Il tuo nome (richiesto)

          La tua email (richiesto)

          Oggetto

          Piantina (Inviaci la tua piantina se vuoi un preventivo gratuito)

          Il tuo messaggio

          Il NikolaTesla FIT solo cm 60 per piano cottura con cappa integrata

          Il NikolaTesla FIT consente la massima flessibilità, sia nella sua versione aspirante che in quella filtrante, risolvendo così tutti i problemi di spazio e non compromettendo le prestazioni della cappa, la potenza e le dimensioni della zona di cottura, anche in basi da 60 cm.
          nikola tesla FIT elica
          Il NikolaTesla FIT solo 60 cm per alta tecnologia in cucina
          Se l’aspirazione non è necessaria, la superficie del piano è continua; per attivarla basta una piccola pressione sulla parte centrale.
          Inoltre, il NikolaTesla FIT regola automaticamente il livello di aspirazione, mantenendo il perfetto equilibrio tra silenzio, potenza ed efficienza energetica, grazie alla tecnologia Autocapture.
          I filtri grassi e carbone rigenerabile ad altissime prestazioni possono essere rimossi dalla parte superiore senza alcuno sforzo e, allo stesso modo, è possibile accedere alla parte interna per pulire eventuali versamenti accidentali. Inoltre, è presente una valvola speciale che permette lo scarico di eventuali liquidi versati, garantendo così la massima igiene in cucina.
          nikolatesla fit cm 60
          NikolaTesla Fit assicura un’elevata captazione dei fumi, circa 5 volte superiore rispetto alla loro velocità di salita e grazie all’innovativa funzione Autocapture,
           NikolaTesla Fit è stato pensato per garantire un design essenziale a chi ama massimizzare gli spazi in cucina. Il cuore aspirante è completamente nascosto all’interno del piano ad induzione, basta una piccola pressione sulla parte centrale per attivare l’aspirazione in una perfetta combinazione tra stile, ergonomia e funzionalità. Dimensioni compatte, ma senza sacrificare la libertà di movimento sul piano cottura.
          Domus arredi ti attende nel suo showroom di Lissone per mostrarti l’alta tecnologia dei piani cottura NIKOLA TESLA ELICA
          Domus arredi
          Via Pascoli 39
          Lissone (MB)
          tel 039794790
          per info e preventivi scrivi a info@domusarredilissone.it

          Penisola allungabile da cucina Ribot

          Penisola allungabile da cucina Ribot con piano in ceramica

          Penisola allungabile da cucina Ribot
          tavolo Ribot acquistabile da Domus Arredi Lissone

          In poche mosse il tavolo penisola Ribot che, permette una facile collocazione in accosto ad un muro oppure in accosto all’isola della cucina, si può trasformare in un comodissimo tavolo

          come si apre il tavolo Ribot
          le allunghe, contenute nel tavolo grazie ad un meccanismo telescopico trasformano con estrema facilità il tavolo penisola in un TAVOLO che può ospitare sino ad 8 persone
          tavolo apribile ribot cm 170
          Tavolo Ribot aperto (dimensioni  chiuso cm 110 x 90 ) ( dimensioni aperto cm 170 x 90)

          grandezze tavolo ribot altacom

          Penisola allungabile da cucina Ribot  –    Dimensioni  chiuso cm 110 x 90  –  dimensioni aperto cm 170 x 90

          Ribot vanta una vasta gamma di finiture: nobilitato, ceramica Laminam, legno effetto malta abbinabili e personalizzabili anche  i colori della verniciatura della struttura.

          Domus arredi vi attende in negozio per visionare il tavolo

          Domus arredi

          Via Pascoli 39

          Lissone /MB)

          tel 039794790

          www.domusarredilissone.it

          info e preventivi scrivendo a info@domusarredilissone.it

          Altri post  Domus arredi